Italia-Israele: sempre più progetti comuni in cybersicurezza

Ambasciatore Benedetti, importanti sviluppi da partenariato

22 giugno, 16:28

(ANSAmed) - TEL AVIV, 22 GIU - Italia e Israele stanno collaborando sempre di più nel settore della cyber sicurezza: lo ha indicato il seminario organizzato dall'Ambasciata italiana e dalla Tel Aviv University nell'ambito di 'Cyber week'(17-21 giugno), la principale conferenza scientifica israeliana del settore cui ha partecipato anche il premier Benyamin Netanyahu.

L''Italy-Israel Cyber Summit' - ha fatto sapere l'Ambasciata - ha riunito ricercatori, rappresentanti dell'industria ed esperti con l'obiettivo di approfondire progetti congiunti di ricerca e di sviluppo tecnologico, sfruttando meglio le competenze di eccellenza presenti in entrambi i sistemi accademici e industriali. "Il partenariato tra Italia e Israele anche in questo campo - ha detto l'ambasciatore Gianluigi Benedetti nel suo intervento - ha registrato importanti sviluppi negli ultimi anni, primo fra tutti la scelta di Roma quale sede per ospitare per la terza volta consecutiva l'edizione europea di Cybertech il prossimo 26-27 settembre". "La sicurezza cibernetica - ha aggiunto - rappresenta una sfida per la sicurezza nazionale e internazionale e al contempo una straordinaria opportunità per la crescita economica e tecnologica dei nostri Paesi. Israele, che raccoglie quasi il 20% del totale degli investimenti mondiali nel settore, rappresenta una realtà imprescindibile per la ricerca, l'innovazione e lo sviluppo di applicazioni industriali nel settore cyber, ma anche l'Italia ha punti di forza". Secondo Benedetti "l'accordo bilaterale di cooperazione scientifica e industriale è a uno strumento a disposizione per favorire progetti e iniziative congiunte anche in questo campo".

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo