Trasporti: Interporto Marcianise lancia sfida a Saragozza

Per intercettare 10% dei 40 mln container che passano per Med

30 dicembre, 18:15

(ANSAmed) - ROMA, 30 DIC - Migliorare l'integrazione autostradale e lanciare l'ampliamento della superficie fino a 14 milioni di metri quadrati. Questi gli obiettivi con cui l'Interporto Sud Europa di Marcianise-Maddaloni lancia la sfida a Saragozza come nuovo possibile hub retroportuale del Mediterraneo. Il rilancio dell'interporto, che si trova a pochi chilometri dai porti di Napoli e di Salerno, parte dai numeri positivi che sono stati illustrati a chiusura del 2016, anno in cui sono stati movimentati 1.788 treni, 30.146 vagoni ferroviari e ben 284 mila autotreni. "L' Interporto Sud Europa - ha spiegato il presidente Salvatore Antonio De Biasio - è all'incrocio strategico tra il Mediterraneo e l'Europa centro-settentrionale e il suo terminal intermodale è vicino alla più grande stazione ferroviaria merci d'Italia, quella di Marcianise. Per la crescita delle attività, però guardiamo con attenzione agli investimenti, per lungo tempo attesi, destinati al potenziamento del porto di Napoli" L'ambizione dell'Interporto di Marcianise è di intercettare - ha spiegato il socio di maggioranza dell'Interporto, Giuseppe Barletta - il 10% dei quaranta milioni di container che transitano nel Mediterraneo: solo così si può evitare che l'Italia sia solo un terminale "per le merci dal Nord Europa".

(ANSAmed).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati
Vai al sito: EY

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo