Terremoto:Lorenzoni,manca un miliardo per Salaria e ferrovia

'Tante le promesse del Pd, come al solito, e tanti pasticci'

11 settembre, 15:09

(ANSA) - RIETI, 11 SET - "Meno di un anno fa, il 17 ottobre 2017, l'ex ministro Del Rio, l'amministratore delegato di Anas Armani e l'amministratore e direttore generale di Rfi Gentile, promettevano a Rieti il potenziamento della Salaria fino ad Ascoli Piceno, 'asse strategico di accesso al cratere sismico', e dell'anello ferroviario dell'Appennino Centrale, incluso il collegamento Rieti-Roma. Grazie ad una interlocuzione col Ministero, ho scoperto che nel corso del tempo, da 1,1 miliardi previsti dal piano, la ripartizione dei fondi è stata più volte rimodulata dal precedente governo, riducendosi a 150 milioni.

All'appello manca un miliardo". Così in una nota il parlamentare reatino del M5s, Gabriele Lorenzoni. "Inoltre - prosegue l'esponente M5s -, in virtù di una sentenza della Consulta che ha dichiarato incostituzionale il citato articolo della legge di bilancio 2017, si dovrà procedere a nuova ripartizione degli interventi finanziati dal Fondo Infrastrutture, e alla riproposizione sulla base delle indicazioni contenute dalla Corte. Tante le promesse del Pd - conclude Lorenzoni -, come al solito, e tanti pasticci. Ma ad oggi, concretamente, per i progetti dedicati al cratere sismico, risulta tutto da riprogrammare".(ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati

Business opportunities

Il sistema informativo sulle opportunità
di business all'estero

News dal Mediterraneo