Dutch Open con sette italiani, occasione Major

DP World Tour in Olanda. Da Migliozzi a Laporta, chance azzurri

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 25 MAG - In Olanda, al Dutch Open, per inseguire il primo successo del 2022 sul DP World Tour e garantirsi il pass per giocare lo US Open e il The Open, rispettivamente terzo e quarto Major del 2022. A Cromvoirt, sul percorso del Bernardus Golf, occasione importante per gli azzurri. Da Guido Migliozzi a Francesco Laporta, da Edoardo Molinari a Renato Paratore, da Nino Bertasio ad Andrea Pavan, passando per Lorenzo Gagli. Questi i sette italiani in gara, che si giocano molto. Il Dutch Open (la cui prima edizione si giocò nel 1912), garantisce ai migliori tre classificati (se non già qualificati) la possibilità di disputare a luglio (dal 14 al 17), in Scozia, la 150esima edizione del The Open. Non solo.
    Dopo il British Masters e il Soudal Open (e insieme al Porsche European Open, dal 2 al 5 giugno ad Amburgo), il Dutch Open mette in palio punti fondamentali per lo US Open. Al termine del Porsche European Open, i "best" dieci di una speciale classifica si qualificheranno per il terzo Major del 2022 (dal 16 al 19 giugno a Brookline, in Massachussetts).
    A difendere il titolo a Cromvoirt sarà lo svedese Kristoffer Broberg che, nel 2021, tornò al successo sei anni dopo l'ultima volta (2015 al BMW Masters). Tra i past winner della competizione ecco anche il cinese Ashun Wu (2018), il francese Romain Wattel (2017), l'olandese Joost Luiten (2013 e 2016, insegue il tris di successi davanti al proprio pubblico) e il belga Thomas Pieters (2015). Il montepremi è di 1.750.000 euro.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA