Ryder Cup 2023 ecco le date, Roma già sogna

Dal 29/9 al 1/10. Prima l'annuncio, e ora l'Open d'Italia

Redazione ANSA ROMA

(di Federico Colosimo)

(ANSA) - ROMA, 20 OTT - L'Open d'Italia come trampolino di lancio verso l'edizione tricolore della Ryder Cup che, dopo lo slittamento per Covid di quella americana dal 2020 al 2021, è stata posticipata dal 2022 al 2023. E proprio a due giorni dal via della 77esima edizione dell'Open in programma da giovedì a domenica a Pozzolengo, Brescia ecco svelate le nuove date della Ryder di Roma che si giocherà - come ufficializzato dalla Federazione Italiana Golf e anticipato dall'ANSA - da venerdì 29 settembre a domenica 1 ottobre 2023. Quando per la prima volta nella sua storia l'Italia ospiterà, al Marco Simone Golf & Country Club, la 44esima Ryder Cup, terzo evento sportivo più importante al mondo dopo Olimpiadi e mondiali di calcio che sarà preceduto dalla Solheim Cup (l'evento al femminile della sfida tra Europa e Usa), in programma una settimana prima in Spagna sul percorso del del Finca Cortesín di Casares, vicino Malaga.
    "Saranno giorni di grande golf in Europa e due prime volte bellissime per la Spagna e l'Italia" le parole di Keith Pelley, CEO dell'European Tour. Un Open d'Italia con vista Ryder. Con i big internazionali che allo Chervò Golf Club di Pozzolengo, in Lombardia, sono pronti a sfidarsi per conquistare il titolo in uno dei tornei più antichi dell'European Tour. Ad aprire la rassegna sarà la Pro-Am che scatterà domani. Giovedì prenderà il via lo show con in campo 114 giocatori, tra questi anche 17 azzurri. L'Italgolf, a quattro anni di distanza dall'ultimo exploit di Francesco Molinari (stavolta assente), insegue il nono successo nel torneo e il secondo sigillo stagionale sul circuito. Il primo (arrivato lo scorso luglio) ha portato la firma di Renato Paratore (vincitore del British Masters) che in Lombardia punta a trascinare la spedizione italiana. Attesa anche per altre certezze del golf tricolore, da Guido Migliozzi a Francesco Laporta (per lui Top 10 nel 2019), da Edoardo Molinari a Nino Bertasio (bresciano d'adozione), fino ad arrivare a Matteo Manassero e Lorenzo Gagli. E' pronto invece a realizzare il suo sogno Tommaso Perrino, 36enne paralimpico che giocherà al fianco dei normodotati. Ma nel field ci sono pure 5 past winner (tra questi il campione in carica Bernd Wiesberger) e, soprattutto, ex numeri 1 al mondo come il tedesco Martin Kaymer e il britannico Lee Westwood che giocheranno i primi due round al fianco di Paratore. Tutto pronto per l'Open d'Italia con un occhio al futuro. Che si chiama Ryder Cup e che tra poco meno di tre anni sarà protagonista nella Città Eterna. Il countdown è iniziato. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA