Covid: Contagi stabili, 2.677 nuovi casi, 100mila tamponi, 28 vittime. In una Rsa a Portici 57 positivi

Verso test obbligatorio per chi arriva da Gran Bretagna, Olanda e Belgio

Redazione ANSA ROMA

Resta stabile la curva del Covid in Italia: nelle ultime 24 ore sono stati individuati 2.677 nuovi casi - dunque circa 400 in più rispetto a ieri - ma sono stati individuati con 99.742 tamponi, quasi 40mila in più rispetto ai 60.241 di domenica. Il totale dei guariti e dimessi sale invece a 234.099, con un incremento nelle ultime 24 ore di 1.418.

A Portici (Napoli) 41 ospiti di una casa di riposo per anziani a gestione privata ('Pio XII'), provenienti da varie città della provincia, e 16 dipendenti sono risultati positivi al covid. Ne danno notizia il sindaco, Vincenzo Cuomo, sulla pagina fb e fonti della Asl Na3 Sud. 'Uno degli ospiti è stato ricoverato in ospedale a Boscotrecase con sintomi non gravi "mentre gli altri sono stati posti in isolamento all'interno della casa di riposo sotto la sorveglianza sanitaria dell'Asl Napoli 3 Sud'' scrive Cuomo. La gran parte dei positivi, si apprende, sono 'pauci sintomatici'; tra di loro anche qualche centenario. La vicenda è seguita dalle autorità sanitarie che hanno fatto i primi tamponi sabato scorso.

Chi arriva in Italia da Gran Bretagna, Olanda e Belgio dovrà sottoporsi al tampone obbligatorio. La misura, secondo quanto si apprende, dovrebbe essere contenuta nel nuovo Dpcm che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte dovrebbe firmare domani. Ad oggi l'obbligo del test molecolare o antigenico con il tampone è previsto per chi arriva da Croazia, Grecia, Malta, Spagna, oltre che da Parigi e altre sette regioni della Francia.

Oms, c'è speranza per un vaccino entro l'anno - "C'è la speranza che entro la fine di quest'anno potremo avere un vaccino", ha detto il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus al termine di una riunione di due giorni del comitato esecutivo dell'organismo. Attualmente - ricorda la Bbc - ci sono circa 40 vaccini allo stadio di studi clinici, incluso uno sviluppato dall'Università di Oxford che è già in una fase avanzata di test. Ma il direttore dell'Oms non ha specificato quale vaccino potrebbe essere disponibile entro la fine dell'anno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA