'Dolci Portici', Torino dedica 3 giorni all'arte dolciaria

Oltre 760 gelaterie e pasticcerie nella provincia

Redazione ANSA TORINO

(ANSA) - TORINO - Cioccolaterie, gelaterie e pasticcerie sono protagoniste di 'Dolci Portici' a Torino.

L'evento, che vuole valorizzare il patrimonio dolciario di Torino, per ora è confermato dal 20 al 22 marzo, ma non è escluso che la data possa slittare a causa delle misure per fronteggiare il Coronavirus. Una tre giorni in via Roma, a Palazzo Birago (che aprirà nel week end per ospitare incontri e degustazioni) e sotto i portici, organizzata dalla Camera di Commercio con il patrocinio e il supporto della Città di Torino e l'organizzazione di Fondazione Contrada Torino.

L'offerta culturale, che prevede come di consueto l'area espositiva con le bancarelle, incontri come quello su Torino e l'Europa del cioccolato e quattro tour con guide professioniste, si espande fino al mondo del cinema con un talk e una video istallazione dedicati all'arte dolciaria nei film. Sono numerosi i Maestri del Gusto coinvolti anche quest'anno sia come espositori sua come punti di sosta durante i tour. "Dolci Portici è un appuntamento importante che valorizza un comparto economico molto significativo per il nostro territorio: sono oltre 760 di gelaterie pasticcerie che operano in provincia di Torino, più di 1200 le panetterie", sottolinea Guido Bolatto, segretario generale della Camera di Commercio. "Torino è sempre più riconosciuta come capitale enogastronomica. Abbiamo lavorato molto bene con la Camera di Commercio per questo progetto, nato dalla collaborazione forte tra molte realtà. Tanti investitori italiani e internazionali continuano a credere nella nostra città", osserva l'assessore comunale al Commercio e al Turismo, Alberto Sacco. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie