'Onu del vino' trasferisce la sede da Parigi a Digione

Ok dei 48 Stati membri dell'Oiv. Luigi Moio: 'Giornata storica'

Redazione ANSA PARIGI

L'Organizzazione internazione della vigna e del vino (OIV), una sorta di 'Onu' del vino, ha approvato oggi il trasferimento del suo quartier generale da Parigi a Digione. "E' una giornata storica", si è rallegrato il presidente dell'OIV, l'italiano Luigi Moio, dopo il via libera dei 48 Stati membri in occasione di un'Assemblea generale straodinaria. L'Hôtel d'Esterno, storica dimora situata nel centro di Digione, è stata scelto per diventare la nuova sede dell'OIV.

"Corrisponde pienamente agli obiettivi della nostra organizzazione: è funzionale ed è alle porte della Cité de la Gastronomie et du Vin" che aprirà l'anno prossimo a Digione, precisa Moio, insistendo sulle possibili "sinergie" tra l'OIV - che riunisce circa 1000 esperti della vigna e del vino - e diversi organismi simili legati alla cultura enogastronomica che hanno impiantato nella storica cittadina della Borgogna. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie