Da Shakespeare alle marionette per Cucinelli Solomeo

"Un cartellone bello e suggestivo" sottolinea direttore Marino

Redazione ANSA CORCIANO (PERUGIA)

CORCIANO (PERUGIA) - Un nuovo allestimento del Teatro Stabile dell'Umbria, con "Otello" da William Shakespeare diretto da Andrea Baracco in anteprima nazionale prima del debutto a Milano, Elio Germano e Teho Teardo che riportano così in scena "Paradiso XXXIII", e una versione rivisitata appositamente di "Adagio", il nuovo lavoro del coreografo e danzatore Saburo Teshigawara apriranno la stagione del Teatro Cucinelli, a Solomeo. Che proporrà dieci spettacoli caratterizzati da una programmazione dal respiro internazionale tra prosa, danza e attenzione anche al pubblico dei più piccoli con un appuntamento dedicato alle marionette.
    "Un cartellone bello e suggestivo anche per l'identità che ha ormai assunto il teatro di Solomeo, dopo 12 stagioni, e la filosofia del borgo che fa guardare tutto sempre con occhi diversi" ha affermato Nino Marino, direttore del Teatro Stabile dell'Umbria presentando la stagione. Alla presenza anche di Federica Cucinelli, della Fondazione che porta il suo nome e quello di Brunello Cucinelli.
    "Mentre molti borghi si stanno svuotando - ha detto Marino - Solomeo invece è molto vivo e fiorisce soprattutto ad ogni nuova stagione di spettacoli. Dopo un periodo difficile per la pandemia ci mancava il contatto tra il paese e gli artisti, un rapporto che rende tutto molto più vero, così come dimostrano le attrici che sono qua da un mese per allestire il primo spettacolo".
    Ad aprire la Stagione sarà quindi "Otello", la nuova produzione dello Stabile dell'Umbria realizzata con il contributo speciale della Fondazione Brunello e Federica Cucinelli, con la traduzione e la drammaturgia di Letizia Russo.
    Sarà in scena da giovedì 20 a sabato 22 ottobre con un cast tutto al femminile.
    Sabato 19 e domenica 20 novembre tocca invece alla consolidata coppia Germano-Teardo che portano sul palco voce e musica per avvicinarsi al mistero, l'immenso, l'indicibile ricercato da Dante nei versi del XXXIII canto del Paradiso. Dopo un riallestimento a Solomeo, da qui partirà il nuovo tour dello spettacolo.
    Giovedì 24 novembre è la volta della grande danza con "Adagio", il nuovo lavoro di Saburo Teshigawara, coreografo e danzatore tra i più rilevanti della danza internazionale, Leone d'Oro alla carriera alla Biennale di Venezia 2022. Con lui la sua "musa" e storica collaboratrice Rihoko Sato.
    Domenica 11 dicembre arriva Corrado Augias, tra i protagonisti più noti della cultura italiana, con lo spettacolo "Viva il chiaro di luna!", per passare in rassegna i brani poetici e le musiche che sono stati ispirati dalla luna, accompagnato dal pianista e divulgatore Aurelio Canonici.
    La stagione teatrale di Solomeo prosegue venerdì 13 gennaio con "Il delitto di Via dell'Orsina" di Eugène-Marin Labiche, spettacolo adattato e diretto da Andrée Ruth Shammah e con Massimo Dapporto, Antonello Fassari e Susanna Marcomeni.
    Sabato 11 e domenica 12 febbraio la Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli presenta "L'isola del tesoro", dal romanzo omonimo di Robert Louis Stevenson, con la riduzione e adattamento per marionette a partire dagli appunti di Eugenio Monti Colla.
    Venerdì 17 febbraio va in scena "Pour un oui ou pour un non", la commedia di Nathalie Sarraute, una delle pìù importanti scrittrici francesi della seconda metà del '900. Alla prova con la complessa prosa della Sarraute, due "manipolatori della parola" come Franco Branciaroli e Umberto Orsini.
    Martedì 21 marzo il drammaturgo e regista Daniel Veronese, maestro indiscusso del teatro argentino e latino-americano, porta in scena le "Brevi interviste con uomini schifosi" di David Foster Wallace, con gli attori Lino Musella e Paolo Mazzarelli.
    Rossy de Palma, volto originale del cinema internazionale, accompagnata dal talento della performer plastica Pi Piquer, arriva a Solomeo giovedì 20 e venerdì 21 aprile con "Fiore de poesìa", una creazione pensata appositamente per il Teatro Cucinelli.
    Chiude la Stagione, venerdì 16 giugno, lo spettacolo internazionale "La douleur" di Marguerite Duras, uno dei testi più profondi della letteratura del dopoguerra messo in scena da Dominique Blanc, attrice francese molto acclamata e premiata dal pubblico e dalla critica. (ANSA).
   

Errore 404 - Pagina non trovata - ANSA.it

Errore 404

  • Errore 404 - Pagina non trovata

Errore 404 - Pagina non trovata

La cause per cui viene visualizzata una pagina di errore 404 sono principalmente le seguenti:

  • un URL digitato male;
  • un segnalibro/bookmark datato;
  • un collegamento datato proveniente da un motore di ricerca;
  • un link interno interotto sfuggito al webmaster.

Se vuoi segnalare il problema scrivici. Grazie



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie