Abruzzo
  1. ANSA.it
  2. Abruzzo
  3. Birdwatching d'Autunno nella Riserva del Lago di Campotosto

Birdwatching d'Autunno nella Riserva del Lago di Campotosto

Giornata su avifauna del reparto Biodiversità dei Carabinieri

(ANSA) - CAMPOTOSTO, 28 OTT - Una giornata didattico-scientifica dedicata alla scoperta dell'Avifauna Acquatica sabato 30 ottobre a Campotosto. Il Reparto Carabinieri Biodiversità di L'Aquila promuove l'evento, dopo una serie di manifestazioni organizzate dalla specialità dell'Arma, per diffondere la conoscenza, la conservazione e la valorizzazione degli ambienti lacustri montani. La riserva del lago di Campotosto, sito strategico lungo la dorsale appenninica del centro Italia, è un punto di riferimento migratorio per gli uccelli acquatici. L'attività di campo programmata, prevede l'osservazione dell'avifauna, cosiddetto birdwatching, coordinata da personale del Reparto Carabinieri Biodiversità di L'Aquila. Osservare gli uccelli nel loro habitat svolge una funzione educativa, rivolta sia ad un pubblico adulto sia ai più piccoli che hanno l'onere e l'onore di preservare la biodiversità nella sua interezza. Il Reparto Carabinieri Biodiversità di L'Aquila, ha realizzato due stazioni ornitologiche utili al monitoraggio costante dell'avifauna, attraverso il conteggio mensile degli uccelli acquatici, l'inanellamento a scopo scientifico e l'aggiornamento regolare della check-list dei volatili. L'evento, realizzato in collaborazione con l'ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, e l'associazione Gruppo Ornitologico Snowfinch Onlus, è aperto al pubblico e prevede l'avvio delle operazioni dalle ore 8 del mattino, con concentramento previsto al km 20 della SS 577 (vicino alla casa Cantoniera, un chilometro a nord dell'abitato di Campotosto). La riserva naturale del lago di Campotosto: istituita nel 1984, è interamente compresa nel territorio del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, protegge una superficie di 1600 ettari, per lo più costituita dall'invaso lacuale, posto a 1313 metri di altitudine ai piedi dei Monti della Laga. Una zona di eccezionale importanza per l'avifauna migratrice, rientrante tra le zone appenniniche centrali più importanti per la sosta ed il passo degli uccelli acquatici, tra i quali ammiriamo il Moriglione, la Volpoca, lo Svasso minore, la Moretta, l'Alzavola, la Folaga, l'Airone cinerino e il Germano reale. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie