Cingolani, la finanza può ridurre disuguaglianze pianeta

Oggi la transizione ecologica considera solo i paesi del G7

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) -MILANO, 17 SET - "Oggi la ‪transizione ecologica‬ riguarda solo i paesi del G7 e G20. Il resto del mondo non rientra in questi piani: la finanza più innovativa aiuti gli Stati più ricchi e avanzati a portarsi dietro il resto del mondo, poiché parliamo di miliardi di persone". A sollecitare i professionisti del settore, è il ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, intervenendo alla plenaria di chiusura del Salone del Risparmio, sottolineando che il mondo della finanza "ha strumenti per ridurre le disuguaglianze nel pianeta" Sul fronte della transizione green "stiamo considerando solo 5 miliardi di abitanti, senza considerare gli altri 3 miliardi di abitanti del pianeta, che prima o poi vorranno crescere, perché tutti ne hanno il dritto, ma per farlo aumenteranno la produzione Co2. E' un problema di cui dobbiamo farci carico", sottolinea Cingolani (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA