Calabria

COVID: il punto in Calabria

Aumentano casi, incidenza 20,7.Rt stabile 0.95. Oggi 107 postivi

(ANSA) - CATANZARO, 23 LUG - Peggiora in Calabria l'incidenza dei casi positivi per ogni 100mila abitanti, passato da 14,1 della settimana scorsa a 20,7 - comunque al di sotto della soglia a rischio di 50 - ma la regione resta indicata a rischio moderato e con un Rt di 0.95 contro lo 0.96 di una settimana fa.
    E' quanto rileva il monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute sull'andamento del Covid. La Calabria è la regione con il più alto tasso di occupazione di posti letto in area medica, il 5,7%. Anche questo valore comunque è al di sotto della nuova soglia del 15% fissata per il passaggio in zona gialla quando accompagnata da un'occupazione in terapia intensiva del 10% (nella regione quest'ultimo valore è al 2,6%).
    Fatto sta che il peggioramento - rilevato anche dalla Fondazione Gimbe nel monitoraggio settimanale del giovedì che indica un aumento di casi del 29,5% rispetto alla settimana precedente - sembra trovare conferma, almeno parziale, nei dati dei contagi giornalieri. Negli ultimi giorni il dato è stato altalenante, ma oggi c'è stata un'impennata con il ritorno sopra quota 100. I nuovi positivi sono passati dai 58 di ieri ai 107 di oggi con un numero di tamponi quasi identico. Il tasso di positività sale così al 5,16% contro il 2,9 di ieri. Nel bollettino odierno sono segnalate anche 5 vittime, ma solo una nelle ultime 24 ore. L'Asp di Cosenza, infatti, a seguito di verifiche, ha comunicato che 4 decessi sono avvenuti due a dicembre 2020 e due a febbraio 2021. Il totale dei decessi sala così a 1.244.
    Sul fronte ospedaliero si registrano tre nuovi ingressi in area medica dove il totale dei ricoverati sale a 48 mentre le terapie intensive restano stabili a 5. In crescita (+37) anche i casi attivi.
    Intanto, nell'unico comune calabrese in zona rossa, Terranova da Sibari, è boom di richieste per il vaccino in occasione del vax-day organizzato dall'Asp di Cosenza e dal Comune. Seicento richieste in poco più di tre ore sono giunte ai due team mobili dell'Esercito e dell'Usca di Cosenza dovute, probabilmente, alla rapida diffusione del virus che nell'ultima settimana, ha fatto registrare oltre 100 contagi. Le giornate vaccinali proseguiranno fino a domenica. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie