Techstars rilancia smart mobility a Torino

Dodici startup parteciperanno al programma alle Ogr

Redazione ANSA TORINO

Dodici startup, selezionate tra centinaia provenienti da 4 continenti e 54 paesi nel mondo, entrano da oggi a far parte ufficialmente del Techstars Smart Mobility Accelerator 2021, il primo programma di accelerazione di startup in Europa dedicato alla smart mobility, con quartier generale alle Ogr Tech, l'hub internazionale dell'innovazione delle Officine Grandi Riparazioni di Torino riqualificate dalla Fondazione Crt. Lo rendono noto Techstars, Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione Crt e Intesa Sanpaolo Innovation Center.

La nuova edizione del programma triennale porterà a Torino l'eccellenza globale in ambito smart mobility e vedrà le startup coinvolte in un processo di sviluppo e crescita con più di 1.500 incontri, sessioni di training e attività di mentorship di 150 mentors internazionali. Il programma durerà 13 settimane e culminerà nel Demo Day del 22 aprile con la presentazione dei risultati a venture capitalist, business angel, investitori, imprenditori e istituzioni.

"Ci aspettiamo che le eccellenti realtà selezionate da tutto il mondo siano in grado di crescere e realizzare nuovi progetti nel nostro Paese, grazie anche alla partecipazione di grandi società che abbiamo coinvolto nel programma, come Fca, Iren e Cisco Italia. Se la pandemia continuerà a imporre la distanza fisica, abbiamo comunque la possibilità di mettere in contatto persone e idee innovative. Lavoreremo, come sempre, puntando sulle persone e sul talento dei giovani", commenta Maurizio Montagnese, presidente dell'Intesa Sanpaolo Innovation Center.

"Siamo molto orgogliosi della prima classe formata a Torino che già aveva definito uno standard elevatissimo - commenta Martin Olczyk, managing director del programma - nonostante la pandemia. La classe ha raggiunto livelli straordinari, grazie ai nostri mentors e partner, avvantaggiandosi di avere come sede del programma le Ogr, il più grande e innovativo hub tecnologico d'Italia. Stiamo mettendo insieme i migliori founders del mondo e, speriamo, di riunirli molto presto a Torino" "La prima edizione del Techstars Smart Mobility Accelerator nel 2020, sebbene funestata dall'erompere della pandemia, è stata portatrice di risultati molto significativi dal punto di vista sia qualitativo sia quantitativo" commenta Francesco Profumo, presidente della Fondazione Compagnia di San Paolo. "Di particolare valore sono soprattutto i solidi legami nati tra le startup accelerate ed il tessuto industriale torinese, tra cui spicca la scelta di un'azienda statunitense di aprire una sede a Torino per far approdare il proprio business in Europa". "Green, sicura, su misura, interconnessa: cambiare il paradigma della mobilità di persone, merci, servizi, dati è la scommessa che rilanciamo con Techstars alle Ort Tech di Torino", spiega Massimo Lapucci, direttore generale delle Ogr e segretario generale della Fondazione Crt. "Investiamo in 12 startup tra le migliori al mondo nel settore strategico della smart mobility, per aprire ulteriori prospettive di innovazione per il Paese e migliorare la qualità della vita con progetti a impatto sociale e ambientale positivo, in linea con gli obiettivi dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie