Novara: giudizio promuove Giardino Boroli,"migliora la vita"

Promosso impatto sociale progetto della Fondazione De Agostini

(ANSA) - TORINO, 21 SET - La riqualificazione del Giardino Marco Adolfo Boroli è considerata dai cittadini di Novara come un segnale importante di ripresa dell'attenzione delle istituzioni verso il quartiere di Sant'Andrea, e contribuisce a migliorare la qualità della vita dei residenti. E' quanto emerge dalla prima valutazione d'impatto sociale del progetto effettuata dalla Fondazione De Agostini a un anno dall'inaugurazione del Giardino Marco Adolfo Boroli.
    Dall'analisi è emerso che il Giardino - primo esempio in città di riqualificazione urbana e rigenerazione sociale di un'area di grande potenziale - è molto frequentato sia individualmente sia in gruppo, prevalentemente da giovani famiglie, italiane e straniere, con bambini; ma anche dagli adolescenti e dai bambini della scuola primaria P. Thouar.
    L'aggregazione sociale è uno dei primari obiettivi raggiunti da tutti i soggetti coinvolti nell'indagine. Insieme alla percezione di vivere il Giardino in modo sicuro, in tutti gli orari della giornata, invogliando le persone a frequentarlo.
    Il progetto ha coinvolto diverse associazioni del territorio e della comunità stesa come parti attive nella gestione condivisa e partecipata del Giardino, con l'obiettivo di valorizzare spazi di pubblico interesse e attivare forme di cittadinanza attiva. La Fondazione, con il Comune di Novara, sta lavorando alla sottoscrizione di un nuovo Patto di collaborazione che coinvolgerà tutte le associazioni firmatarie del primo accordo. Per i prossimi mesi sono già stati programmati alcuni eventi: la Festa dei Nonni, il 2 ottobre; la Festa degli Alberi, il 21 novembre e l'iniziativa Rigiocattolo, il 13 dicembre (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie