Libri
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Libri
  4. Poesia, necessaria nella vita per 8 italiani su 10

Poesia, necessaria nella vita per 8 italiani su 10

Studio di Libreriamo per uscita libro 'Parlare in Versi'

Quasi 8 italiani su dieci hanno bisogno di poesia per affrontare la vita. Tutti abbiamo necessità di avere attenzioni e le parole diventano così fondamentali al pari degli abbracci, dei baci e delle carezze. E' il 77% degli italiani a manifestare questa esigenza. Questa fotografia viene fuori da uno studio di Libreriamo (https://libreriamo.it), attraverso il monitoraggio e l'analisi di circa sei mesi di oltre 10 mila interazioni di italiani sulla rete e sui social, presentato in occasione dell'uscita del libro 'Parlare in Versi' (Newton Compton), scritto e curato da Saro Trovato, sociologo e fondatore della media-community italiana, dedicata alla promozione dei libri, della lettura e della cultura, in generale. Secondo la ricerca, il logorio del linguaggio contemporaneo imposto da telefonini, internet e social fa percepire le relazioni più povere (53%), banali (52%), brutte (49%), volgari (47%), violente (45%), senza emozioni (44%) prive di contenuto (41%). Il linguaggio appare come più incomprensibile (39%), contratto e pieno di simboli (38%), sintetico ed essenziale (35%). "La poesia è vita e la vita ha bisogno di poesia. Le parole sono importanti perché creano relazione. La mancanza di parole adeguate da donare a chi ci sta vicino, genera inevitabilmente distacco, rottura, crisi" dice Trovato. Lo studio di Libreriamo mostra che il 63% degli italiani va alla ricerca di frasi e versi per cercare di conquistare gli altri. Un uso funzionale che purtroppo non genera un effettivo arricchimento culturale. Il verso taglia-incolla (57% di chi utilizza frasi e versi) non offre spazio all'approfondimento: si utilizza la frase senza nessuna dimostrazione di conoscere autore e contesto autoriale. Il 22% degli italiani che ha utilizzato i versi nelle loro interazioni ha dimostrato totale conoscenza sull'origine del verso. Il 17% delle interazioni segnala manifesti errori sull'origine del verso utilizzato: autore, titolo, data di pubblicazione, altro. La mancanza di parole adeguate può avere delle conseguenze: per il 62% degli italiani può essere fonte di frustrazione, che può sfociare in rabbia nel 54% dei casi. Può generare vergogna (43%), impotenza (41%), sofferenza (35%) solitudine (31%), rassegnazione (22%). Solo il 9% è convinto di avere sempre a disposizione le parole giuste. Mentre il 9% non segnala conseguenze quando vi è carenza di parole adeguate. Quando si ricevono belle parole si prova immediato rispetto (63%), stima (59%), amore (58%), benessere (56%), amicizia (52%), euforia (47%) soddisfazione (45%). Versi e frasi di livello generano apertura (45%) e armonia nei rapporti (42%). C'è anche una minoranza che non vive bene la ricezione di parole alte. Per il 9% generano antipatia, noia (9%), chiusura (6%), disgusto (5%), distacco (5%), ansia (5%), odio (4%). La poesia è la regina nella scelta delle frasi degli italiani nel 77% dei casi, il 53% le trova nei libri e il 51% nei film. I proverbi diventano fonte di scelta per il 49% degli italiani, seguiti dai modi di dire, nel 48% dei casi. Anche le frasi delle serie tv, soprattutto quelle cult, vengono adottate nel 45% dei casi e quelle che arrivano dalle fonti d'informazione sono segnalate nel 38% dei casi. Tra le figure del presente e del passato che stimolano maggiormente nella scelta delle frasi, al primo posto troviamo con il 66% i poeti, seguiti dagli scrittori (59%), dai cantanti (58%) e dagli artisti (47%). Il 46% dichiara di scegliere i grandi giornalisti che fanno opinione, il 43% i campioni dello sport. Poi vengono gli statisti (41%) e gli scienziati (38%). Particolare seguito hanno anche i personaggi del cinema e dello spettacolo (36%), i grandi imprenditori (33%) e gli influencer della rete e dei social (31%). Tra le fonti da cui si attinge nella scelta dei versi da utilizzare regnano Internet (78%) e i social (63%). I libri sono segnalati dal 36% degli italiani, la tv dal 29%, giornali e riviste dall'11%) e la radio dal 9%. Ma quando c'è necessità di avere un aiuto nella ricerca delle parole giuste da utilizzare? Per il 71% la conquista in amore è il momento in cui c'è maggior bisogno. Per il 67% degli italiani servono per rendere vivo il rapporto con il partner e per il 64% se si vuol fare una nuova amicizia, mentre il 63% ha bisogno di aiuto nei momenti speciali e in generale in occasione di ricorrenze e festività (59%). Versi e frasi adeguate sono importanti anche quando si deve dare conforto nei momenti spiacevoli (59%). C'è esigenza di versi e frasi adeguate anche nel mondo del lavoro (53%), soprattutto nel rapporto con il proprio datore (51%), con i colleghi (47%) e con i superiori (39%) e nei rapporti con la clientela (33%).

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie