Due fratelli mettono a rischio pace Provincia-ambientalisti

1.370 firme raccolte, ma i due contadini sono irremovibili

(ANSA) - BOLZANO, 05 MAG - Due fratelli mettono a rischio la pace sancita lo scorso novembre tra la Provincia di Bolzano e il movimento anti-pesticidi. L'assessore Arnold Schuler e 1.370 agricoltori hanno ritirato la querela per diffamazione contro l'autore del libro "Das Wunder von Mals" di Alexander Schiebel e Karl Baer in rappresentanza dell'Umweltinstitut di Monaco, ma un contadino si è rifiutato e di conseguenza anche suo fratello ha ritirato il consenso già dato. A questo punto il processo proseguirebbe.
    L'assessore Schuler si dice fiducioso che la vicenda si risolverà prima dell'inizio del processo. "Ovviamente mantengo la parola data", ribadisce Schuler. Casomai - fa sapere - la Provincia prenderà le distanze dagli irremovibili, che di conseguenza si faranno carico del procedimento.
   "Sono amareggiato nell'apprendere che probabilmente, e per l'ennesima volta, la Giunta provinciale verrà meno alla parola data vanificando la possibilità di raggiungere un accordo fra le parti - commenta Karl Bär, responsabile per le politiche agricole e commerciali dell'Umweltinstitut - . Sembra che l'assessore Schuler abbia perso il controllo del processo non riuscendo a liberarsi dei fantasmi che ha evocato. Attualmente resto a processo per aver criticato pubblicamente il massiccio uso di pesticidi in Alto Adige/Südtirol. Il pesante attacco alla libertà di espressione continua. Ora, come è giusto, ci difenderemo con tutte le nostre forze, in aula e non solo".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie