Parchi: G. Paradiso confermato in green list internazionale

Riconoscimento Unione mondiale per conservazione natura (Iucn)

   Il Parco nazionale del Gran Paradiso resta nella green list dell'Unione mondiale per la conservazione della natura (Iucn). Nel 2014 è stato il primo in Italia ad aver ottenuto il riconoscimento, confermato una prima volta nel 2017.
    La lista verde Iucn è una metodologia per la valutazione di efficacia sulla gestione delle aree protette che si basa su 50 indicatori riguardanti l'organizzazione e l'attività del Parco: governance, pianificazione, gestione, risultati.
    "Prosegue il percorso intrapreso dal Parco nel miglioramento delle proprie attività di conservazione e sviluppo sostenibile del territorio", spiega Italo Cerise, presidente del Parco.
    "Come la natura, in continua evoluzione, - aggiunge - anche il nostro Ente deve adattarsi ai cambiamenti ed esserne precursore, tramite politiche ed azioni che rispondano concretamente sia a problemi globali, come quello del clima, che quelli più locali, come la sostenibilità delle strategie turistiche". "Il Gran Paradiso sta per compiere cento anni di vita, primo parco nazionale d'Italia insieme a quello d'Abruzzo Lazio e Molise, - commenta Giampiero Sammuri, presidente di Federparchi - ed è stato anche il primo ad accedere al riconoscimento mondiale della green list portando lustro e facendo da battistrada per altri parchi nazionali, come l'Arcipelago Toscano e le Foreste Casentinesi, ai quali mi auguro se ne aggiungeranno presto altri quale dimostrazione dell'eccellenza nella gestione del nostro enorme patrimonio naturalistico". 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie