Sisma&Ricostruzione

Nuovo brano di Greenwood dei Radiohead per l'organo di Amandola

Lo ha eseguito a 4 mani nell'ambito di RisorgiMarche

(ANSA) - AMANDOLA, 19 AGO - Jonny Greenwood, chitarrista dei Radiohead, ha composto un brano per il restaurato organo positivo della chiesa di San Tommaso di Amandola. "Fanfara per Amandola", questo il nome del pezzo, è stata eseguita ieri dallo stesso Greeenwood a 4 mani con Maurizio Maffezzoli, durante una serata inserita nel cartellone di RisorgiMarche e coprodotta dal festival che sostiene la resilienza delle aree terremotate, insieme a Comune di Amandola, Regione Marche e Comitato Arte Pro Arte, associazione fondata da Greenwood, da anni legata al territorio fermano (ha una casa nella zona), che hanno finanziato il restauro dell'antico strumento. "Fanfara per Amandola" ripete alcuni accordi, con infinite variazioni, un modo per rimettere i moto tutti i mantici dell'organo. Non è la prima volta che il chitarrista dei Radiohead testimonia in maniera tangibile la solidarietà nei confronti delle aree terremotate del sud delle Marche: nel 2017 i Radiohead diedero un concerto in esclusiva a Macerata per raccogliere fondi. "Un'altra importante pagina di storia dell'entroterra marchigiano è stata scritta grazie alla collaborazione tra RisorgiMarche, Comune di Amandola, Regione Marche e realtà associative come il comitato Arte Pro Arte e la Società degli Artieri di Mutuo Soccorso - commenta Giambattista Tofoni, direttore esecutivo del festival -. Raccogliere l'invito di Arte Pro Arte, insieme a cui avevamo già dato forma a straordinari eventi all'insegna della solidarietà per le aree interne, era per noi un segno di continuità con quanto portato avanti in questi anni. E il recupero di un organo del XVIII secolo, autentico patrimonio di una città che mostra ancora le ferite del sisma, si inserisce nella nostra visione di una cultura capace di creare occasioni di incontro e di promozione del territorio: è quanto continuiamo a portare avanti con i nostri concerti tra borghi e prati, ed è quanto continueremo a fare sostenendo iniziative di profonda rilevanza storica ed artistica". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie