Dl imprese: Copagri, Sos erogazione fondi troppe difficoltà

Verrascina, subito Tavolo di monitoraggio anche con Abi

Redazione ANSA ROMA

E' ad ostacoli l'erogazione dei prestiti a garanzia dello Stato previsti dal decreto liquidità a favore delle imprese agricole. Due le problematiche denunciate dalla Copagri che riguardano tempi e costi. "Diversi istituiti di credito - denuncia il presidente Franco Verrascina - hanno attivato percorsi di istruttoria ordinari, allungando le tempistiche di erogazione e incrementando la mole di documentazione necessaria; inoltre riscontriamo il problema dei costi dell'istruttoria, che sono di fatto lasciati alla libertà dei singoli istituti di credito e quello degli interessi". Il presidente spiega che ci si si aspettava "un costo di istruttoria delle pratiche minimo e interessi pari allo zero, tenuto conto che l'imprenditore ha già rapporti consolidati con il sistema bancario, così da facilitare tali finanziamenti che non devono essere destinati a coperture di esposizioni precedenti". "Confidiamo che tali problematiche vengano risolte già dal prossimo dl Cura Italia 2, così da non minare ulteriormente la già provata fiducia dei produttori agricoli", aggiunge Verrascina nel chiedere la costituzione di un apposito Tavolo, che veda il coinvolgimento delle istituzioni preposte, dell'Abi e delle parti sociali. "Questo - conclude - da consentire un periodico monitoraggio delle misure previste, verificando l'effettiva liquidità trasferita alle imprese e le relative tempistiche".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie