Nuovo viadotto A6:vigilante,che emozione

Cassol: " Quel giorno feci ciò che dovevo, non sono un eroe

Emozionato, con la sua divisa addosso, Daniele Cassol, il vigilante di 56 anni che sull'A6, subito dopo il crollo del viadotto Madonna del Monte scese dall'auto per fermare le macchine e un pullman che stavano arrivando, ha attraversato a piedi il nuovo viadotto. "Mi fa molto piacere essere stato invitato - ha detto - e sono davvero emozionato".
    Cassol ha raccontato ancora una volta quel che successe quel giorno: "Non ho avuto tempo di pensare o di venir preso dal panico, avevo qualcosa dentro che mi ha spinto prima a accertarmi che nessuno fosse coinvolto nel crollo e poi a fermare il traffico. Alla sera poi sono andato a lavorare normalmente. Mi ha fatto effetto solo quando sono tornato qua.
    In quel momento lì ho scaricato l'emozione. Non mi sento un eroe. Ho fatto quello che dovevo fare".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie