Infanzia:Garante Vda, azione si ispiri a Convenzione diritti

Formento Dojot ricorda ricorrenza giornata mondiale

(ANSA) - AOSTA, 20 NOV - Alla Convenzione sui diritti del fanciullo "deve essere ispirata l'azione quotidiana di tutti coloro che, a vario titolo, sono impegnati nella cura e nella tutela dei minori che, non dimentichiamolo, rappresentano il futuro delle nostre comunità". L'appello è del Difensore civico della Valle d'Aosta, Enrico Formento Dojot, che oggi, nelle sue funzioni di Garante per l'infanzia e l'adolescenza, interviene in occasione della Giornata mondiale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza.
    "Oggi, 20 novembre- ricorda il Garante - celebriamo una fondamentale ricorrenza, ricordando la data di sottoscrizione, avvenuta a New York trentuno anni fa, della Convenzione sui diritti del fanciullo. Una Convenzione che, per la prima volta, discostandosi da analoghi e precedenti documenti internazionali, ha promosso il minore da soggetto passivo di diritti a soggetto attivo, titolare di un ruolo riconosciuto e il cui preminente interesse viene posto al centro di ogni progetto e iniziativa".
    "Tanti i diritti in gioco - prosegue Formento Dojot -: crescere in famiglia, beneficiare di cure affettive, di servizi dedicati, di istruzione e cultura e, non da ultimo, il diritto al gioco e al tempo libero. Un minore, insomma, partecipe e protagonista della vita della società". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie