Caritas 'è peggio 2008, migliaia senza reddito'

Dovis, 'tantissimi senza mangiare, serve l'aiuto di tutti'

(ANSA) - TORINO, 09 APR - "Man mano che prosegue l'emergenza sanitaria legata al Covid-19 emergono conseguenze sociali ed economiche che saranno molto più forti e durature del 2008. La situazione è gravissima e per fare fronte alle nuove povertà ci vuole l'aiuto di tutti, ci sono ormai tantissime persone che non hanno più niente da mangiare, nè un tetto sulla testa". Il direttore della Caritas diocesana, Pierluigi Dovis, lancia l'allarme in un'intervista sulla Voce e il tempo.
    "Come Caritas - spiega Dovis - ci stiamo interrogando su come si potrà ripartire per rispondere a bisogni nuovi molto profondi. Sta venendo allo scoperto la piaga del lavoro nero e precario, da un momento all'altro migliaia di famiglie non hanno più reddito. Sono caduti in miseria anche quegli strati di popolazione che tiravano avanti con qualche lavoretto, in nero, di pulizia, colf, badanti" Secondo Dovis "in primis si deve rispondere alle esigenze primarie di queste persone, come stiamo cercando di fare riattivando la rete ecclesiale con enti quali il banco Alimentare, Terza Settimana e Maria Madre della Provvidenza. E poi intervenire sulla tutela sanitaria delle fasce più deboli e dei fissa dimora". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie