Covid: caso sospetto in scuola a Olbia, 100 in quarantena

Nel quarto circolo di via Vignola un assistente lamenta sintomi

I sintomi tipici del Covid-19 avvertiti da un assistente per bambini disabili è bastato a Olbia per mostrare quanto sia precaria la situazione di questi tempi in ambito scolastico. L'assistente è in isolamento domiciliare, ma essendo stato a contatto con ben quattro classi e 17 docenti, è scattato il protocollo d'emergenza: stop alle lezioni e quarantena per un centinaio di persone, a iniziare da quelle che sono state a più stretto contatto con la persona che potrebbe aver contratto il virus. Le classi interessate fanno capo al quarto circolo di via Vignola, che tra scuole elementari e scuola materna vanta il più alto numero di iscritti in città.
    L'episodio conferma la sensatezza della scelta dell'Ats, che proprio nei giorni scorsi ha annunciato l'imminente attivazione in Gallura di un'Usca scolastisca. Un servizio che rientra nel piano di potenziamento delle Unità speciali di continuità assistenziale approntato dalla Assl di Olbia, che prevede l'operatività di team di specialisti che collaborerà con i Distretti sanitari e il Servizio di Igiene e Sanità pubblica col fine di gestire al meglio eventuali casi di diffusione del virus all'interno degli istituti scolastici. "Grazie anche all'attivazione dell'Usca scolastica sarà possibile accelerare il monitoraggio e riprendere la didattica normalmente", assicura l'assessora comunale della Pubblica istruzione, Sabrina Serra.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie