Fase 2: commercialisti, 59% segue imprese ancora 'ferme'

Sondaggio categoria su aziende clienti dopo 'lockdown'

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 26 MAG - Il 59% degli intervistati in un campione rappresentativo di commercialisti "ha ammesso di avere imprese clienti che hanno deciso di non riaprire dopo il 'lockdown'. Nel dettaglio, per il 29% del campione di professionisti si tratta di meno del 5% e per un altro 16% riguarda un'azienda su dieci, mentre per il 14% interessa più di una su dieci". Lo rivela l'Osservatorio Covid-19 del Consiglio e della Fondazione nazionale dei commercialisti che ha condotto un sondaggio su un campione di 1.125 colleghi; inoltre, per i commercialisti intervistati, si legge, "la ragione principale che spinge le imprese a cessare l'attività è la carenza di liquidità, seguita dall'eccessiva onerosità dei protocolli di sicurezza e dal rischio penale Covid-19". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


    Modifica consenso Cookie